Croce Rossa Mascalucia

Corso BLS di primo soccorso all’Handball Club di Mascalucia

Ancora un importante corso di primo soccorso da parte dei nostri volontari del Comitato stavolta a tutta la dirigenza dell’Handball Club di Mascalucia, tenuto durante la mattinata di sabato 20 marzo.

Il corso, della durata di qualche ora, prevedeva una parte sia teorica che pratica sulle manovre di primo soccorso e di rianimazione, svolte con l’uso dei nostri famosi manichini.

Sono state diverse le simulazioni di emergenza che si sono eseguite con l’impiego anche del defibrillatore. L’evento, che ha avuto luogo presso la nostra sede, si è concluso poi con il rilascio dei relativi attestati di BLS a tutti i partecipanti.

Due nuovi mezzi per il nostro comitato

Nei locali della Croce rossa, comitato di Mascalucia, sono stati inaugurati due nuovi mezzi che sono entrati a far parte del parco macchine: un Fiat Doblò, allestito con pedana elettrica per trasporto disabili, e una Renault Master, donata dal Comitato di Livorno.

Presenti al taglio del nastro il sindaco di Mascalucia, Enzo Magra, il collega di Camporotondo, Filippo Privitera, l’assessore del Comune di Nicolosi, Salvatore Mazzaglia, il comandante della Tenenza dei carabinieri di Mascalucia, Rosario Torrisi, il comandante della polizia locale, Nunzio Di Grazia, il parroco don Paolo Malatesta che ha benedetto i mezzi. E, ancora, Alessandra Bellavia, consigliere del direttivo regionale della Cri in rappresentanza del presidente regionale Luigi Corsaro e tutto il gruppo dei volontari che operano nel territorio.
«A causa delle norme anti Covid – ha evidenziato il presidente
Guglielmino – non è stato possibile organizzare un
grande evento coinvolgendo i soci e la comunità che, comunque,
hanno potuto seguire l’evento in diretta facebook».

Workshop online sulla sordità

La L.I.S., ovvero la lingua dei segni italiana, è il mezzo di comunicazione che usano abitualmente la persone sorde, sfruttando il canale visivo-gestuale. Viene considerata una lingua a tutti gli effetti in quanto possiede una grammatica e sintassi proprie. I segni usati dalle persone sorde, non sono semplicemente una sequenza di gesti illogici ma appartengono ad un registro linguistico vero e proprio, con delle regole precise, riconosciuto dal parlamento europeo nel 1988.
La L.I.S. è uno strumento per abbattere le barriere linguistiche e culturali presenti all’interno della società e delle quotidianità, ma ancora non è abbastanza conosciuta.

La Croce Rossa Italiana – Comitato di Mascalucia è da sempre attenta all’inclusione sociale e alla cultura della diversità, e proprio per questo giorno 20 Marzo ha organizzato il workshop sulla Lingua dei Segni Italiana e la cultura delle persone sorde, focalizzato sulle esigenze specifiche correlate alla disabilità uditiva.
Durante l’incontro i relatori Olga Distefano, Michele Nicosia e la dott.ssa Federica Distefano hanno spiegato le difficoltà e il sostegno di cui hanno bisogno le persone sorde.

Grande partecipazione da parte dei Volontari di tanti Comitati della Sicilia e questo fa ben sperare per una maggiore sensibilizzazione sulla tematica e sullo scambio di buone pratiche da adottare.