Croce Rossa Mascalucia

Servizio civile universale in Croce Rossa Italiana

Il Servizio civile e’ impegnarsi in un progetto finalizzato alla difesa, non armata e non violenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni concrete per le comunità e per il territorio. E’ un impegno per gli altri, è una partecipazione di responsabilità, è una occasione per crescere confrontandosi, è un modo per conoscere diverse realtà, per capire e condividere, è una crescita professionale, è uno strumento di pace e di integrazione, è una forma di aiuto a chi vive in disagio o ha minori opportunità, è un atto di amore e di solidarietà verso gli altri, è una occasione di confronto con altre culture, è una risorsa per il Paese, è una esperienza utile per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Hai tra i 18 e i 28 anni ?

Quest’anno hai la possibilità di compiere un’esperienza unica nel mondo del volontariato con la Croce Rossa Italiana.
Il nostro Comitato ospiterà 15 volontari del ServizioCivileUniversale.
I progetti per i quali è possibile candidarsi sono 2, entrambi della durata di 12 mesi:

  • La CRI e la salute di tutti – n. 10 posti
  • La CRI per l’assistenza di tutti – n. 5 posti

Termini e requisiti

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato entro e non oltre le ore 14:00 del 26 gennaio 2022.
La consegna della domanda di partecipazione dovrà avvenire esclusivamente attraverso la piattaforma: https://domandaonline.serviziocivile.it

Requisiti e modalità d’iscrizione sono disponibili sul sito:

https://cri.it/…/servizio-civile/bando-ordinario-2021/

E’ possibile consultare il sito web del Servizio Civile Nazionale oppure il sito http://www.scelgoilserviziocivile.gov.it.

Conclusione del programma Digital Unify

Si è concluso giorno 10 Dicembre la prima sessione del Corso ICB del programma Digital Unify di STFoundation e Croce Rossa Italiana Comitato di Mascalucia.

Il nostro primo corso di informatica di base e uso del computer è stato rivolto alle persone anziane ed ha avuto un grande ed indiscusso successo sotto ogni punto di vista.
Sono stati convolti 12 anziani, 5 trainers e diversi tutor che hanno dato una grande mano di aiuto durante lo svolgimento delle lezioni stesse.
Il Corso si è tenuto con una frequenza settimanale e con una durata di 2 ore per un totale di 10 appuntamenti.
Oltre ad una panoramica sul computer e a tutti gli accessori, è stato spiegato l’uso di tutti i programmi contenuti all’interno della suite di Office365 (Word, PowerPoint, Excel, Outlook), come navigare in tutta sicurezza con l’uso dei diversi browser e su tutte le precauzioni da prendere contro ogni tipo di frode da parte di malintenzionati in rete.
La partecipazione e l’attenzione è sempre stata ai massimi livelli e tutti gli argomenti, spiegati con un linguaggio semplice, sono stati ben recepiti ed apprezzati da tutti.

Grazie alla continua e solida cooperazione con STFoundation a breve verranno erogati altri corsi.

Al via progetto Cri per anziani in Rsa, 450 assistiti con alfabetizzazione digitale

Quattrocentocinquanta anziani assistiti, oltre 15 Rsa beneficiarie su sette regioni e 10 comitati territoriali coinvolti da Catania a Torino, passando per Venezia, Aprilia e Casal di Principe. Sono i numeri del nuovissimo progetto pilota della Croce Rossa Italiana nato in tempo di pandemia per accorciare le distanze tra pazienti ricoverati e parenti e vincere con l’innovazione tecnologica l’isolamento sociale di quanti sono ricoverati nelle residenze sanitari assistenziali, duramente colpite dal Covid-19 per la vulnerabilità e la fragilità delle persone ospitate e per le difficoltà organizzative incontrate nel tentativo di ridurre il rischio di contagi.

“Sin dall’inizio della pandemia ci siamo occupati della solitudine in ogni sua forma – spiega all’Adnkronos Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e di Ifrc – Il lockdown aveva costretto tutti a un isolamento forzato, ma gli anziani hanno risentito della situazione in maniera spesso drammatica. Abbiamo cercato di essere accanto a loro con i servizi di pronto-spesa e pronto-farmaco, con il sostegno psicologico e la telecompagnia. Oggi siamo lieti di poter supportare gli ospiti delle Rsa attraverso questo nuovo progetto su tutto il territorio nazionale, sostenuto dalla Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (Ifrc), affinché la pandemia di solitudine conseguente al Covid-19 possa continuare ad essere concretamente contrastata”.

Secondo un’indagine condotta dall’Istituto Superiore di Sanità in oltre 1.300 Rsa, su 9.154 deceduti, 680 (il 7,4%) erano risultati positivi al tampone e 3.092 (ovvero il 33,8%) avevano presentato sintomi simil-influenzali, ma non erano stati sottoposti a tampone. Proprio per tutelare la salute fisica degli anziani e preservarli dall’imminente rischio infettivo è stato quindi necessario interrompere i contatti con l’esterno – parenti e amici – privandoli così degli affetti e del supporto psicologico. Misure che hanno inevitabilmente causato “effetti collaterali” sulla popolazione dei pazienti residenti nelle Rsa: isolamento sociale e solitudine sono tra i principali fattori di rischio che possono concorrere a un cattivo stato di salute psicofisico e ad un maggiore rischio di depressione e ansia.

Il progetto della Croce Rossa Italiana di “alfabetizzazione digitale” nasce proprio per migliorare la qualità di vita degli ospiti delle residenze sanitarie assistenziali, favorendo il colloquio diretto con i loro familiari, con i volontari e il mondo esterno, promuovendo attività di apprendimento digitale e ricreative e riducendo le distanze sociali e le sensazioni di solitudine, nel rispetto della sicurezza e della protezione delle persone. Finanziato dalla Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (Ifrc), inizialmente il progetto vedrà il coinvolgimento di 10 Comitati di Croce Rossa (Torino, Catania, Venezia, Aprilia, Pesaro, Casal di Principe, Alto Casertano e Matesino, Paderno Dugnano, Loreto e Mascalucia) e successivamente potrà essere replicato in altri contesti.

Lo smartphone per gli anziani. A lezione con la Cri per combattere la solitudine

Anche gli anziani, sul territorio del Comitato di Mascalucia, imparano ad usare i tablet, gli smartphone, ad effettuare video chiamate e tanto altro. Il nostro Comitato e’ infatti da sempre impegnato a salvaguardare la salute psicofisica degli anziani residenti in strutture Rsa e adesso un nuovo progetto si affianca alle numerose attività a disposizione.

Tutto questo succede grazie al progetto pilota della Croce Rossa Italiana finalizzato a limitare il senso di solitudine degli ospiti di alcune Residenze Sanitarie Assistenziali e favorire le relazioni con i propri familiari, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione.

Dall’inizio della pandemia da Covid-19, le Rsa sono state duramente colpite, in particolare per la vulnerabilità e la fragilità delle persone ospitate e per le difficoltà organizzative incontrate nel tentativo di ridurre il rischio di contagi. Il progetto della Croce Rossa Italiana nasce proprio per migliorare la qualità di vita degli ospiti delle Rsa, favorendo il colloquio diretto con i loro familiari, con i volontari e il mondo esterno, promuovendo attività di apprendimento digitale e ricreative e riducendo le distanze sociali e le sensazioni di solitudine, nel rispetto della sicurezza e della protezione delle persone.

Panettone solidale 2021

Grazie all’accordo con LIDL, che per il terzo anno consecutivo sostiene Croce Rossa Italiana durante il periodo natalizio, il nostro comitato è lieto e pronto ad offrirvi buonissimi panettoni (panettone classico solidale a marchio Deluxe).

Con una donazione minima di 10€ infatti potrete ricevere il tradizionale panettone grazie al quale oltre ad addolcire le vostre feste contribuirete concretamente a supportare le attività nostre attività.

Il ricavato verrà, infatti, completamente destinato alle tante attività in essere che il Comitato porta avanti quotidianamente a favore delle persone più vulnerabili: dal sostegno agli anziani alla promozione della salute fino alle molteplici iniziative avviate in occasione dell’attuale pandemia Covid-19.

Prenota il tuo panettone a 10,00€ compilando i seguenti campi!

IO NON RISCHIO 2021, sensibilizzare la popolazione sulle buone pratiche di Protezione Civile

Creare comunità sempre più resilienti attraverso percorsi di informazione, confronto e attività per aumentare la consapevolezza della popolazione sui rischi e sulle buone pratiche di protezione civile. Questo l’obiettivo di Io non rischio, la campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che torna, domenica 24 ottobre. Anche quest’anno i nostri volontari saranno impegnati per incontrare, online e fisicamente, i cittadini e diffondere la conoscenza dei rischi e sensibilizzare le comunità sulle vulnerabilità, anche attraverso il racconto e la condivisione di conoscenze, esperienze e memorie storiche degli eventi che hanno interessato il nostro territorio.

L’evento, che si terrà dalle 10:00 alle 19:00 al Centro Commerciale Katanè e in diretta sulla pagina Facebook Io Non Rischio – Mascalucia offrirà ai cittadini spunti di riflessione utili a diffondere cultura di protezione civile, con approfondimenti su terremoti, alluvioni, maremoti e rischi legati all’attività vulcanica. In un territorio come il nostro è fondamentale puntare sulla cultura della prevenzione e su cittadini consapevoli dei rischi a cui sono esposti.

Emergenza clima, Greta Thunberg e Croce Rossa per la campagna “Climate Changed Me”


La campagna vede la partecipazione di oltre 100 voci da membri della comunità, volontari e attivisti, tra cui anche Greta Thunberg e Fridays for Future.

L’appello di Greta Thunberg per Croce Rossa

“La crisi climatica non è un problema sconosciuto che possiamo rimandare. È qui ora ed ha già avuto impatti catastrofici sulla vita delle persone. In ogni regione del mondo, le persone stanno già avvertendo l’impatto del cambiamento climatico sulla loro vita quotidiana, ma coloro che vivono nelle aree più esposte vengono colpiti in modo sproporzionato, nonostante siano quelli che vi contribuiscono meno. Vogliamo che questa campagna diffonda consapevolezza e ispiri le persone ad essere coinvolte, parlare e fare pressione sui loro leader”.

L’appello del Presidente Rocca

“Il cambiamento climatico sta già influenzando le nostre vite e non farà che peggiorare. Nessuna regione al mondo è stata risparmiata dagli impatti devastanti di eventi meteorologici estremi. In vista della COP26, chiediamo ai leader mondiali di assumere impegni concreti, non solo per ridurre le emissioni di gas serra e raggiungere gli obiettivi fissati nell’accordo di Parigi entro il 2050, ma anche per affrontare le conseguenze umanitarie esistenti e imminenti causate dal cambiamento climatico, investendo nella comunità sull’adattamento, sui sistemi di prevenzione e sulle possibili azioni a livello locale. Ogni giorno assistiamo ai danni del cambiamento climatico. La crisi è in atto e dobbiamo agire ora.”

Guarda il video sottotitolato in Italiano https://youtu.be/jFOULDaHY7A

26 Settembre – Giornata Nazionale PlasticFree

Più di 300 eventi in tutta Italia hanno caratterizzato la giornata di domenica 26 Settembre e come sempre la partecipazione è stata gigantesca. Anche il Comitato di Mascalucia della Croce Rossa Italiana ha partecipato affiancando il gruppo di oltre 60 volontari che si è riunito al Villaggio delle Ginestre nel comune di San Pietro Clarenza (CT).

L’obiettivo ambizioso che si è posto PlasticFree, associazione di volontariato senza scopo di lucro, è quello di superare le 300 tonnellate di plastica e rifiuti rimossi dall’ambiente in un solo giorno. Si stanno ancora tirando le somme, ma siamo quasi sicuri che sia stato raggiunto e superato in quanto solo noi abbiamo raccolto quasi 2500 kg! Una cifra spaventosa se si pensa che è solo una parte di quello che purtroppo abbiamo potuto raccogliere. Un ricco bottino formato soprattutto da plastica, vetro e materiale edile, ma anche tantissimi ingombranti come divani, sanitari, televisori, sedie, frigoriferi, varie parti di automobili e motocicli.

L’obiettivo iniziale era già importante, ovvero ripulire una zona del Villaggio delle Ginestre abbandonata a se stessa e al degrado, e con tenacia, coordinamento e senso civico l’esercito di maglie blu è riuscito a superarsi, non solo per l’enorme quantità di rifiuti rimossa ma anche per aver coinvolto numerosi cittadini, istituzioni e associazioni del luogo. Ci sarebbe da gioire, ma la vera riflessione da fare è su quanto ancora bisogna sensibilizzare le persone a rispettare il nostro pianeta e su quanto lavoro ci sia ancora da fare.

PlasticFree è un’associazione di volontariato nata con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso. Nata come realtà digitale nel 2019, nei primi 12 mesi ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti e oggi, conta oltre 900 referenti in tutt’Italia.

La sostenibilità è sempre stata una sfida per la nostra società, diventando oggi una vera urgenza. Per questo motivo il Comitato di Mascalucia della Croce Rossa Italiana ha deciso di abbracciare la causa all’interno del DRRCCA (Riduzione dei rischi da disastro e adattamento ai cambiamenti climatici) e le importanti iniziative di PlasticFree, improntate sulla tutela e la salvaguardia dell’ambiente.

Progetto “Digital Unify”

Splendido sodalizio tra Croce Rossa Italiana Comitato di Mascalucia e ST Foundation sul progetto di alfabetizzazione informatica.Con grande orgoglio nella giornata di ieri è stato infatti allestito il nuovo laboratorio di informatica che ci permetterà di ospitare persone bisognose dei requisiti minimi e di base per poter lavorare con un PC.Dopo una sessione di training alcuni dei nostri volontari sono stati formati affinchè possano fornire con cura e metodo, nozioni di:

  • informatica di base
  • programmi di Office
  • navigazione su Internet sicura
  • uso e conoscenza del computer comprese nozioni di tutte le sue pricipali parti e periferiche

Questa nuova partnership stipulata tramite l’ “Associazione Bridge the Digital Divide Italia” ha lo scopo di lavorare congiuntamente per raggiungere il comune obiettivo di diffondere la formazione informatica in maniera efficiente ed efficace.L’ Associazione Bridge the Digital Divide Italia è un’organizzazione no-profit che si occupa di iniziative umanitarie il cui scopo include, tra gli altri, l’impegno a promuovere lo studio, la conoscenza e l’uso della microelettronica e dell’alta tecnologia a scopo didattico e sostenere le attività della STMicroelectronics Foundation e specificatamente lo sviluppo ed il coordinamento di progetti che sposano l’utilizzo di alte tecnologie con la promozione del progresso e dello sviluppo sostenibile delle comunità meno abbienti e in particolare la lotta al divario digitale. All’interno di questa cornice, dedica particolare attenzione ad attività che si propongono di ridurre il divario digitale e diffonde un progetto specifico, il Digital Unify, attivo in tutto il mondo e anche in Italia con lo scopo di fornire le competenze di base attraverso una formazione per l’avviamento all’uso del computer sia ad un livello strumentale che concettuale. Il Comitato di Croce Rossa di Mascalucia si propone di contribuire all’accoglienza, assistenza, recupero, promozione e integrazione di tutte quelle persone moralmente e fisicamente bisognose. Particolare attenzione è rivolta ai nuclei familiari in difficoltà, alle donne vittime di maltrattamenti, ai portatori di handicap, agli immigrati; tutto a titolo assolutissimamente gratuito.Il Corso di Informatica di Base (ICB), nel quadro del programma Digital Unify, copre la funzioni di base del pacchetto Office e dell’utilizzo di Internet, ed è aperto agli studenti e alla comunità circostante.
Ogni corso, della durata di 20 ore complessive, sarà basato sul corso ICB e organizzato per un numero massimo di 20 partecipanti per classe. L’età minima consigliata per i partecipanti è di 14 anni.

Accompagnamento Balneare degli anziani del Centro Diurno di Mascalucia – 2021

Anche quest’anno il nostro Comitato di Croce Rossa riprende le attività di Accompagnamento Balneare degli anziani del Centro Diurno di Mascalucia, uno dei nostri cavalli di battaglia nell’area delle attività sociali che, purtroppo, ha vissuto uno stop lo scorso anno legato alla pandemia.

L’accompagnamento balneare degli anziani è un servizio di supporto sociale finalizzato alla prevenzione e alla tutela della salute dei nostri assistiti, nonché al superamento di tutte quelle piccole difficoltà fisiche che possono insorgere in età avanzata, impedendo loro di trascorrere delle piacevoli giornate al mare in serenità; per questo il supporto dei volontari è essenziale ed ha permesso, negli anni, di strutturare e rafforzare non solo l’attività in sé ma anche e soprattutto delle splendide amicizie intergenerazionali.