Più di 300 eventi in tutta Italia hanno caratterizzato la giornata di domenica 26 Settembre e come sempre la partecipazione è stata gigantesca. Anche il Comitato di Mascalucia della Croce Rossa Italiana ha partecipato affiancando il gruppo di oltre 60 volontari che si è riunito al Villaggio delle Ginestre nel comune di San Pietro Clarenza (CT).

L’obiettivo ambizioso che si è posto PlasticFree, associazione di volontariato senza scopo di lucro, è quello di superare le 300 tonnellate di plastica e rifiuti rimossi dall’ambiente in un solo giorno. Si stanno ancora tirando le somme, ma siamo quasi sicuri che sia stato raggiunto e superato in quanto solo noi abbiamo raccolto quasi 2500 kg! Una cifra spaventosa se si pensa che è solo una parte di quello che purtroppo abbiamo potuto raccogliere. Un ricco bottino formato soprattutto da plastica, vetro e materiale edile, ma anche tantissimi ingombranti come divani, sanitari, televisori, sedie, frigoriferi, varie parti di automobili e motocicli.

L’obiettivo iniziale era già importante, ovvero ripulire una zona del Villaggio delle Ginestre abbandonata a se stessa e al degrado, e con tenacia, coordinamento e senso civico l’esercito di maglie blu è riuscito a superarsi, non solo per l’enorme quantità di rifiuti rimossa ma anche per aver coinvolto numerosi cittadini, istituzioni e associazioni del luogo. Ci sarebbe da gioire, ma la vera riflessione da fare è su quanto ancora bisogna sensibilizzare le persone a rispettare il nostro pianeta e su quanto lavoro ci sia ancora da fare.

PlasticFree è un’associazione di volontariato nata con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso. Nata come realtà digitale nel 2019, nei primi 12 mesi ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti e oggi, conta oltre 900 referenti in tutt’Italia.

La sostenibilità è sempre stata una sfida per la nostra società, diventando oggi una vera urgenza. Per questo motivo il Comitato di Mascalucia della Croce Rossa Italiana ha deciso di abbracciare la causa all’interno del DRRCCA (Riduzione dei rischi da disastro e adattamento ai cambiamenti climatici) e le importanti iniziative di PlasticFree, improntate sulla tutela e la salvaguardia dell’ambiente.