In Italia la comunità sorda è composta da circa 70.000 persone (oralisti e segnanti) che possono usufruire della traduzione in LIS solo per alcuni specifici programmi tv (come i Tg short). Non solo, molti luoghi pubblici come la scuola o gli ospedali non sempre hanno servizi dedicati alle persone sorde e questo rappresenta un ostacolo per chi vive quotidianamente questa disabilità. Ciò accade perché la LIS in Italia non è ancora una lingua ufficiale – come accade invece nel resto d’Europa – e da anni la proposta di legge per uniformare l’accesso a questi servizi, è ferma in Parlamento.

Per noi è importante che i messaggi e le iniziative che lanciamo alla popolazione siano davvero recepiti da tutti ed è proprio per questo che il Comitato Croce Rossa di Mascalucia vuole ancora una volta superare una nuova barriera introducendo la traduzione in LIS in tutti i suoi prossimi video che pubblicherà all’interno dei vari canali social nei quali è presente. In questo modo saremo certi che i nostri messaggi arriveranno proprio a tutti cercando anche di sensibilizzare altri Enti a seguire le nostre orme.

Questa lodevole iniziativa è frutto di una proposta nata all’interno dell’area Giovani del Comitato ed in particolare ad alcuni volontari che hanno una specializzazione nella lingua dei segni.