Anche gli anziani, sul territorio del Comitato di Mascalucia, imparano ad usare i tablet, gli smartphone, ad effettuare video chiamate e tanto altro. Il nostro Comitato e’ infatti da sempre impegnato a salvaguardare la salute psicofisica degli anziani residenti in strutture Rsa e adesso un nuovo progetto si affianca alle numerose attività a disposizione.

Tutto questo succede grazie al progetto pilota della Croce Rossa Italiana finalizzato a limitare il senso di solitudine degli ospiti di alcune Residenze Sanitarie Assistenziali e favorire le relazioni con i propri familiari, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione.

Dall’inizio della pandemia da Covid-19, le Rsa sono state duramente colpite, in particolare per la vulnerabilità e la fragilità delle persone ospitate e per le difficoltà organizzative incontrate nel tentativo di ridurre il rischio di contagi. Il progetto della Croce Rossa Italiana nasce proprio per migliorare la qualità di vita degli ospiti delle Rsa, favorendo il colloquio diretto con i loro familiari, con i volontari e il mondo esterno, promuovendo attività di apprendimento digitale e ricreative e riducendo le distanze sociali e le sensazioni di solitudine, nel rispetto della sicurezza e della protezione delle persone.